PREMIO INNOVAZIONE DI CONFARTIGIANATO LECCO | domenica 11 ottobre, Teatro Sociale Lecco

marchio lombardia ok_CMYKInnovazione, ottimismo, positività: un trinomio perfetto che racchiude la vera mission di un’azienda artigiana oggi dove l’ innovazione è nei macchinari, ma soprattutto nell’introduzione di criteri nuovi e il rinnovamento della prassi. In occasione del 70° anniversario dell’ associazione Confartigianato Lecco, riceviamo il PREMIO INNOVAZIONE domenica 11 ottobre al Teatro Sociale di Lecco. Ecco in cosa consiste per noi essere innovativi:

“Innovazione, ottimismo, positività un trinomio perfetto che racchiude la vera, profonda, mission di un’azienda artigiana oggi dove l’innovazione è si nei macchinari e negli impianti ma è soprattutto nell’ introduzione di criteri nuovi, nel  rinnovamento ponderato  di prassi antiche.

Ci sentiamo innovatori per il nuovo modo di costruire la nostra offerta su ricette di salumi tradizionali ,  consolidate nel  tempo , ma che devono necessariamente prevedere uno snellimento e un alleggerimento per sposare i trend di vita moderni: meno sale, meno grassi, più qualità, più digeribilità. Poniamo grande attenzione alle intolleranze alimentari  ed i nostri prodotti sono senza glutine, nichel, lattosio, nitrati. Il nostro prosciutto crudo è anche biologico. Questa è la nostra sfida nel nuovo millennio : mantenere viva la memoria e le tradizioni salumiere di una terra , nel nostro caso l’Alta Brianza variandone non le radici, ma allineandone le composizioni.

Ad oggi possiamo dire che la nostra artigianalità si sposa con la ricerca del benessere fisico e con l’innovazione anche fuori dai laboratori di produzione dei nostri salumi: numerosi chef e professionisti del settore food&beverage collaborano con noi per trovare una ricetta sempre nuova, uno stimolo appagante, un accostamento insolito, una chiave di lettura che spinga a non fermarsi ad una interpretazione, ma a centomila. Pensiamo sia  questa la chiave che genera un moto continuo che origina energia e positività!”

MARCO D’OGGIONO RICEVE IL “PREMIO LE SOSTE ECCELLENZA ARTIGIANA”

Un ambito premio, una nuova emozione, un altro punto di partenza: il “Premio Le Soste Eccellenza Artigiana” è stato consegnato proprio a noi, “un’azienda del lecchese espressione di un concentrato di artigianalità, passione e materia prima di assoluta qualità, trasformata con lavorazioni essenziali in salumi di bontà sopraffina”.

Matteo-e-Camilla-Lunelli-insieme-a-Claudio-Sadler-premiano-Agnese-e-Dionigi-Spreafico

Ci prendiamo una sosta e godiamo di questo momento da lunedì 9 febbraio, quando in Triennale a Milano Claudio Sadler con Matteo e Camilla Lunelli di Cantine Ferrari ci onorano del prestigioso riconoscimento che ha come obiettivo la valorizzazione dell’artigianato veramente italiano che mira anzitutto alla qualità e distintività del nostro operato piuttosto che ad un traguardo di quantità. Il premio, alla sua prima edizione,  è stato consegnato in occasione della cena di gala dell’Associazione Le Soste, da 33 anni ritrovo e riferimento della cultura gastronomica italiana.

info@marcodoggiono.com | www.marcodoggiono.com | T  0341 576285

www.lesoste.it | www.ferraritrento.it

APPRODIAMO SUL PIANETA CINQUE!

Domenica 9 febbraio, ore 11.50, Canale 5.
E’ sufficiente per ricordare una grandissima tappa della nostra storia: approdiamo in TV!

Il nostro prosciuttificio protagonista della puntata di Melaverde, la trasmissione condotta da Edoardo Raspelli dedicata ad agricoltura, ambiente, natura e gastronomia. Il “cronista della gastronomia” visita il nostro Prosciuttificio e ci riconosce la lavorazione artigianale che ci rappresenta da generazioni. Il focus e’ sulla lavorazione del principe dolce crudo, ma non solo: i nostri celtici, prodotti affumicati, i salami, la mortadella di fegato. Che dire, un grande traguardo per i tre fratelli Spreafico, una sfilata di buon cibo frutto della passione del lavoro di tutti i giorni.

La trasmissione di domenica 9 febbraio sarà replicata il sabato successivo 15 febbraio dalle 9.30 circa.

Melaverde è un programma ideato ed a cura dell’agronomo Giacomo Tiraboschi ed è iniziato nel settembre del 1998; è scritto da Luca Liberati ,Rudy Galoppini,Fabrizio Berlincioni e Nicola Fontana. Produttore esecutivo Vittorio Zappa. Regia di Giancarlo Valenti,Michele Zito e Fabrizio Lo Presti.

20140205-101025.jpg

20140205-101037.jpg

20140205-101047.jpg

20140205-101057.jpg

20140205-101103.jpg