Chiedilo a Marco d’Oggiono: pulizia dell’affettatrice

Dopo aver imparato come usare l’affettatrice, è il momento di capire come pulirla in modo semplice ma efficace.

Ecco i consigli di Agnese!!

Chiedilo a Marco d’Oggiono: l’utilizzo dell’affettatrice

I consigli di Agnese per un utilizzo corretto dell’affettatrice domestica ma professionale, ideale per affettare salumi ma anche frutta, verdura..

Enjoy!

Chiedilo a Marco d’Oggiono: la manutenzione ordinaria dei coltelli

Come manutenere i coltelli della vostra cucina? Ve lo spiega Agnese in questo nuovo #vlog!

Se avete domande scrivete a comunicazioni@marcodoggiono.com

#food #tutorial #tips #video #blog #foodblog #foodblogger #charcuterie #italianfood #madeinitaly #consigli #oggiono #brianza #lombardia #chiediloamarcodoggiono #marcodoggiono #coltelli #knife #manutenzione #cucina #artigiano

Chiedilo a Marco d’Oggiono: come conservare il Prosciutto Cotto

Uno dei dubbi più frequenti tra la nostra clientela: come conservare il Prosciutto Cotto per farlo durare il più possibile?

Niente paura, Agnese è qui per rispondere ai vostri quesiti!

Per ogni altro dubbio scrivete a comunicazioni@marcodoggiono.com

Chiedilo a Marco d’Oggiono: i tagli del Prosciutto Crudo

Inizia oggi una rubrica video creata per rispondere alle curiosità e alle domande più frequenti riguardanti il mondo dei salumi.

Con il primo vlog, Agnese vi spiegherà quali sono le pezzature ed i tagli che potete trovare al nostro spaccio aziendale.

A proposito..vi aspettiamo!!!

Se avete domande da porci scrivete a comunicazioni@marcodoggiono.com

Al prossimo VLOG!

MALLOREDDUS AL PESTO D’ORTICA CON CARPACCIO CELTICO

Una nuova ed interessantissima ricetta di Barbara Frigerio di BFDivertirsiaifornelli: i tipici gnocchetti sardi preparati con il nostro Carpaccio Celtico di Chianina!

malloreddus pesto ortica e carpaccio

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

400 g semola di grano duro
200 ml acqua calda
2 g sale fino
2 fette non tanto sottili di Carpaccio Celtico MARCO D’OGGIONO PROSCIUTTI
100 gr Pesto d’ortica (stesso procedimento del pesto di basilico senza aglio)

PREPARAZIONE:

Mettete a scaldare l’acqua in un pentolino. Sulla spianatoia mettete la semola a fontana e al centro versate l’acqua calda con il sale. Impastate con energia per 5-10 minuti. – Se l’impasto risulta troppo morbido aggiungete altra farina, se al contrario è troppo solido allora bagnatevi le mani con l’acqua e continuate ad impastare finché non diventa morbido –

Avvolgete l’impasto nella pellicola e fate riposare per almeno 30 minuti.

Trascorso il tempo necessario, adagiate l’impasto sulla spianatoia infarinata, arrotolatelo con le mani formando delle stringhe e tagliate con il coltello dei piccoli gnocchetti.
Uno alla volta, arrotolate gli gnocchi sul rigagnocchi in legno (in alternativa una forchetta andrà benissimo).

Preparate l’acqua per bollire gli gnocchi: in 5/7 minuti saranno cotti.

Per l’impiattamento: sporcate il fondo di ciascuna fondina con un paio di cucchiai di pesto d’ortica; adagiate sopra gli gnocchetti ben scolati e ricoprite con altro pesto. Completate con degli sfilacci di Carpaccio Celtico affumicato.

BUON APPETITO!

Pasta con Dolce Tacchina, Zucca e Funghi

Grazie a Barbara Frigerio per questa ricetta con la nostra delicatissima Bresaola di Tacchino:

pasta-dolce-tacchina-zucca-e-funghi_bf

 

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
100 gr di Bresaola ‘La Dolce Tacchina’ di Marco d’Oggiono
400 gr di rigatoni
350 gr di funghi porcini
600 gr di polpa di zucca
100 ml. di latte
1/2 cipolla
1 pizzico di noce moscata
Olio evo qb.
sale e pepe qb.

PREPARAZIONE:
Tagliate la polpa della zucca a cubetti. Tenete da parte circa 20 cubetti che passerete nella miscela di farina da fritto per poi tuffarli nell’olio di girasole bollente fino a renderli ben croccanti da mettere come decoro su ogni piatto.
Pulite i funghi porcini freschi dai residui di terra con un canovaccio umido, eliminate le parti sciupate e passateli sotto l’acqua corrente per un minuto, senza lasciarli in ammollo. Tagliateli a fettine.
In una casseruola versate 2 cucchiai di olio e fate imbiondire la cipolla per 5 minuti a fuoco moderato; unite i cubetti di zucca, fate cuocere con un coperchio sulla pentola per circa 10 minuti, fino a quando la zucca diventerà tenera e cremosa, quindi frullatela con un frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema morbida, poi aggiungete i funghi affettati, il latte, regolate di sale e fate cuocere per altri 10 minuti.
In altra pentola mettete l’acqua per la pasta e portatela ad ebollizione. Aggiungete i rigatoni e fateli cuocere per 10 minuti. Quando la pasta sarà al dente, scolatela e fatela saltare con la crema di zucca e funghi.
Spolverate con un pizzico di pepe e noce moscata. Servite immediatamente dopo aver aggiunto i cubetti di zucca croccanti ed i fiammiferi di bresaola “La Dolce Tacchina” di Marco D’ Oggiono Prosciutti.

Schiacciata al finocchietto con crudo, pesche grigliate e caffè

Un gustoso suggerimento di Alessia Massari del blog Myiummy, per il nostro Prosciutto Crudo Dolce:

INGREDIENTI (per una teglia da 24 cm):

Per la schiacciata:
35 gr lievito madre rinfrescato.
100 gr. semola di grano duro
50 g farinadscn9562
1/2 cucchiaino malto
1 cucchiaino sale
2 cucchiaini semi di finocchio
1 cucchiaio olio extravergine di oliva
95 g circa acqua

Per il ripieno:
50 g Prosciutto crudo Marco d’Oggiono
Una pesca ben soda

Per la salsa al caffè:
100 ml acqua
1 cucchiaino caffè solubile
2 cucchiaini zucchero
1/2 cucchiaino maizena

PREPARAZIONE:

Per prima cosa, impastare la schiacciata: spezzettare il lievito in una ciotola, unire le farine e gli altri ingredienti e l’acqua a filo; lavorare fino ad ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso. Farlo a palla e porlo a lievitare in un contenitore chiuso fino a che sia triplicato. A questo punto, riprendere l’impasto e stenderlo con le mani direttamente nella teglia unta di olio, coprirlo con pellicola e lasciarlo lievitare ancora un’oretta.

Passato questo tempo, portare il forno a ca. 200°; in una ciotolina emulsionare un cucchiaio di olio extravergine e uno di acqua e spargere l’emulsione sulla schiacciata, quindi infornarla e cuocerla per ca. 20 min.
Nel frattempo, affettare sottilmente le pesche e piastrarle in una padella rovente senza condimenti. Riservare.

Per la salsa al caffè, riunire in un pentolino caffè, zucchero e maizena e scioglierli perfettamente con una parte dell’aqua badando a non formare grumi. Aggiungere quindi il resto dell’acqua e cuocere finché la salsa sia densa e sciropposa.

Tagliare a spicchi la schiacciata e servirla tiepida guarnita con il prosciutto crudo, le pesche grigliate e qualche goccia di salsa al caffè.

Per qualche segreto in più e consiglio sulla preparazione visitate il blog di Alessia!

schiacciata al finocchietto