GREEN & QUICK: BUONA ESTATE DA MARCO D’OGGIONO PROSCIUTTI!

SAREMO CHIUSI PER FERIE DAL 6 AL 19 AGOSTO 2018

Vi auguriamo una buona estate con una veloce e freschissima ricetta:

Millefoglie di Bresaola alla Menta

SNYP6976 LOGO

– Tagliate a fette e poi a striscioline la nostra Bresaola Dolce Chianina
– Conditela con 2 foglie di menta e Olio di Oliva
– Accompagnatela con un avocado schiacciato col succo di 1/2 lime
– Create una millefoglie con del Pane Carasau

Premio Italia a Tavola: PRESENTI!

07 Aprile 2018, Ristorante Da Vittorio, Brusaporto

L’annuale premio di Italia a Tavola viene assegnato questa volta a Rocco Pozzulo in presenza di grandi nomi del food: noi c’eravamo!

Agnese e Dionigi con i protagonisti della serata!

Whisky Gourmet Tour da Marco d’Oggiono

Nuovo appuntamento nel food lab di Via Lazzaretto ad Oggiono: Sabato 10 Giugno dalle ore 10 i nostri salumi accompagneranno un assaggio della selezione di Whisky proposta da
Whisky Club Italia


che nasce nel 2014 da un’idea di Claudio Riva, Davide Terziotti ed Andrea di Castri per coltivare e condividere la passione autentica per i Whisky e per la cultura della distillazione tradizionale. E’ il principale club italiano di Whisky con migliaia di soci ed una serie interminabile di eventi organizzati: degustazioni, corsi, cene, attività editoriali e gite in Scozia.

In collaborazione con il Whisky Club e con la partecipazione dello Chef Fabio Zanetello di Alice TV ed executive Chef di Teatrosette Lab, Marco d’Oggiono Prosciutti propone:

 

Vi aspettiamo!!!

Carpaccio Celtico con fogli di Bitto e pere caramellate al timo selvatico

Chef Mattia Locatelli, Ristorante Albergo Valle del Bitto – Gerola Alta (SO)

 

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
360 g Carpaccio Celtico Marco d’Oggiono a fette
160 g Bitto a fette sottilissime
50 g zucchero di canna
1 Pera
Rum
Una spolverata di timo selvatico

PREPARAZIONE:
In una padella, far caramellare lo zucchero di canna; una volta scurito aggiungere le pere tagliate a fette e bagnare con del Rum. Dopo aver fatto evaporare l’alcool, spolverare con del timo selvatico.
Affettare il Carpaccio e disporvi sopra le pere ancora tiepide e i fogli di bitto.

Il Carpaccio Celtico alla prova…DEL CUOCO!

Altra giornata memorabile per noi, un nuovo motivo d’orgoglio: 7 MARZO 2017, il “paninaro” Daniele Reponi interpreta il nostro Carpaccio Celtico di Chianina in tre differenti e particolari modi.

Il primo, un panino, un’esperienza da veri gourmet:

 

Riscaldate il pane con la curcuma e farcitelo con Carpaccio Celtico e i carciofi appena saltati in padella. Aggiungete patè di olive di Gaeta e scorza di limone grattugiata, quindi olio extravergine di oliva.

 

Di seguito poi due idee per due piatti veloci e sfiziosi:

 

Servite il Carpaccio tagliato a fette con le fette di arancia pelate a vivo, mandorla salata a pezzetti, mirtilli, olio extravergine all’agrume…

 

 

Oppure ancora il Carpaccio accompagnato da peperone rosso grigliato e poi frullato, del croccante alla mandorla tritato e la fava di cacao.

Qui, dal minuto 31.20, la puntata de La Prova del Cuoco con la realizzazione delle ricette!

Tagliatella targata Brianza con Collinetta Marco d’Oggiono

Chef Luigi Gandola, Chef Patron del Ristorante Salice Blu Bellagio

Luigi Gandola showcooking 31 01 2015 (10)

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
150 gr semola di grano rimacinata
75 gr uovo intero
30 gr erbe miste
30 gr di Pancetta morbida frullata
Acqua se necessaria q.b.
Sale q.b
80 gr Ricotta
20 gr scalogno tritato
50 gr di burro
50 gr di Collinetta Marco D’Oggiono
100 gr arance naturali
30 gr zucchero
100 gr prosecco
50 gr Prosciutto Crudo Dolce Marco d’Oggiono

PROCEDIMENTO:

Impastare la semola con il sale e le uova ed unire successivamente il trito di pancetta ed erbe preparato in precedenza. Unire l’acqua se necessario e continuare ad impastare sino a rendere il tutto liscio ed omogeneo, lasciare riposare la pasta sino al raffreddamento per evitare che si surriscaldi nella lavorazione.

Nell’attesa prendere la ricotta e se non ben asciutta infornarla al forno per 30 minuti a 150°c profumandola con l’arancia e facendo attenzione a non dimenticare di eliminare le scorze che si potranno candire ed utilizzare come decorazione finale del piatto.

Luigi Gandola showcooking 31 01 2015

Successivamente portare ad ebollizione l’acqua, salarla e cuocere le tagliatelle trafilate al momento senza seccarle sulla spianatoia (si consiglia di aromatizzare l’acqua di cottura con i ritagli di salumi ben puliti che durante la giornata avete accumulato).
Preparare la salsa per il condimento con un soffritto di scalogno e Collinetta utilizzando solo burro, unirvi successivamente la ricotta e la Collinetta tagliate molto fine a coltello. Mantecare per un paio di minuti alla fiamma ed ammorbidire se serve con l’acqua/brodo di cottura della pasta.

CollinettaLuigi Gandola showcooking 31 01 2015 (9)

Servire in fondina con chips di pasta fresca e decorare con le zeste caramellate di arancia e del Prosciutto dolce Marco d’Oggiono, tagliato molto fine a coltello, quest’ultimo verrà utilizzato a crudo come decorazione.

Luigi Gandola showcooking 31 01 2015 (4)